Il Post Parto e le sue difficoltà

Torniamo a prenderci cura della Mamma

Il Post Parto è il periodo dimenticato della maternità, molte donne dopo aver dato alla luce la loro creatura si ritrovano in in una condizione di iniziale sconforto, vivono nel silenzio, con il timore di confessare di avere bisogno di aiuto, soffrono il silenzio e il più delle volte si penalizzano, penando ingiustamente di essere le uniche ad avere difficoltà o peggio, si sentono in colpa per non essere così felici come la società si aspetta da loro o come loro stesse avevano prospettato.


Ma perché accade questo?

Si sente spesso parlare di depressione Post Parto o di baby blues, giustificando come un malessere passeggero, transitorio e del tutto normale legati a sintomi leggeri di depressione che spesso vive la donna nei primi giorni dopo il parto.

E come tale quasi da accettare incondizionatamente...

Prima di essere Doula sono un'Operatrice Olistica e ho abbracciato il concetto di ricerca della condizione di Benessere prima di tutto. Un Benessere che va costruito e ricercato, che coinvolge a 360° l'essere umano, dal punto di vista fisico, mentale, emotivo e spirituale.

Quello che abbiamo dimenticando in tutto questo è che noi possiamo far si che questo non accada, esattamente come facevano le donne della comunità nei tempi passati e come ancora perpetuano le tradizioni di alcuni popoli. Accettare una condizione perché ritenuta fisiologica non è di certo la risposta che sia giusto sentire.


Facciamo un pò di chiarezza....


Ie primissime settimane dopo il parto sono una finestra meravigliosa sulla relazione che vivranno la mamma ed il suo bebè, si iniziano a gettare le basi di quella che sarà la loro quotidianità ed è proprio in questo frangente, che dura all'incirca sei settimane, che la donna dovrebbe trovare il giusto sostegno, l'aiuto che necessita, la comprensione che necessità e non sentirsi inadeguata se ha bisogno di aiuto...E' un periodo di "vitale importanza" perché getterà le basi di quell'imprinting affettivo che getterà le basi della relazione stessa. E' di fondamentale importanza che la mamma sia aiutata, sostenuta, supportata ed accudita, perché ogni donna ed ogni bambino che ricevono il giusto supporto, potranno esprimere al meglio le loro potenzialità.


Di cosa necessità la Mamma?


Ricordiamoci che la donna ha visto il suo corpo cambiare, stravolgersi e trasformarsi, ha sostenuto la prova del parto, è stata in preda alle emozioni...ha svolto un grande ed estenuante lavoro, meraviglioso certo, ma pur sempre impegnativo. Al termine di questo processo ha bisogno che qualcuno si prenda cura di lei e di tutto quello che ruota attorno alla quotidianità della sua vita, qualcuno che si faccia carico di tutto e che le permetta di riprendere non solo le forze fisiche ma anche mentali per poter accudire il piccolo.


Perché le Mamme non chiedono aiuto?

Questo è il grande cambiamento...prima era normale che le donne si facessero carico di tutte le incombenze della puerpera, se ne prendevano cura, si prendevano cura delle incombenze domestiche e famigliari e costantemente si prendevano cura del suo Benessere.

La società poi però è cambiata, la cultura stessa ne ha risentito, stereotipando immagini di "mamme perfette" che perpetua il mito della maternità perfetta.

Proprio per questo motivo le donne hanno cominciato a pensare che fosse "sbagliato" mostrare la propria fragilità, la necessità di bisogno e supporto, hanno cominciato a provare vergogna pensando di non essere all'altezza, che era meglio celare questi sentimenti, avvolgere tutto nel silenzio e nascondere il tutto dietro a post su social media dove si mostrano solo momenti idilliaci...nessuno condivide i momenti brutti pensando di essere non all'altezza di quello che si aspetta la società per la mamma perfetta.


Le Culture Tradizionali del Post Parto


E così le Culture Tradizionali del Post Parto sono rimaste vive in alcuni paesi, soprattutto in Oriente, mentre sono andate perdersi in Occidente.

Sono rimasta a bocca aperta pensando alla storia di una neo-mamma indiana, la cui madre assunse una signora del villaggio per recarsi ogni giorno a massaggiarla, ogni giorno...per un mese intero.

Oppure la tradizione Cinese dove di dice "fare il mese" perché in quel lasso di tempo le mamme vengono fasciate, devono solo pensare a riposarsi e vengono nutrite con cibi nutrienti per farle stare al caldo e gettare le corrette base per un avvio proficuo dell'allattamento.

E in Occidente?


In Occidente l'antico sapere che gravitava attorno alle cure della puerpera da parte delle donne della comunità sembrano andate perse ma così non è...ci siamo noi...La Doula.

Donne che hanno scelto per vocazione, di prendersi cura della Mamma, Donne che come hanno ci hanno insegnato Klaus e Kennel fanno da madre alla madre e che imparano le Tecniche Tradizionali Post Parto delle altre culture per portarle anche alle mamme occidentali.

So cosa voglia dire la fatica di una neo mamma, non solo perché sono una Doula, ma perché sono una Mamma e sono stata una Puerpera e questo mi ha permesso di toccare con mano ogni aspetto e di veder nascere nella mia mente quello che voglio realizzare per le altre Mamme!


Se ti va puoi leggere i miei articoli dove parlo della Chiusura Post Parto con i 7 Rebozo e del ruolo della Doula.

Nei prossimi articoli approfondirò le pratiche Post Parto delle altre tradizioni e scoprirai qualcosa in più di me e di come posso aiutarti :)


"Partorire è molto più che un corpicino che si dimena per uscire da un corpo più grande. Quando partoriamo non diamo alla luce solo bambini. Diamo alla luce noi stesse, diamo alla luce le nostre famiglie e diamo nuova forma alle nostre vite." Sara Wickham

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti